Un intollerante al lattosio può mangiare i formaggi?


Formaggi
Esistono formaggi senza lattosio?
Naturalmente non a tutti interessa l’argomento, ma a tutti capita, prima o poi di avere a che fare con qualcuno che il problema ce l’ha.
Non sto qui a farvi la spiegazione chimica, nè a tediarvi con quali possono essere i disturbi più comuni, visto che il web pullula di informazioni dettagliatissime; dirò solo che negli ultimi tempi, il lattosio è sempre più spesso usato come additivo in crackers, pane, salumi, gnocchi, pasta ripiena, compresse, ecc, quindi se si ha a pranzo un intollerante al lattosio, è necessario leggere ogni volta gli ingredienti per essere sicuri di non farglielo ingerire involontariamente.
Paradossalmente invece, esistono molti formaggi che non lo contengono, o ne contengono poco e che possono essere consumati con tranquillità, a seconda del grado di intolleranza del soggetto. Qui di seguito metterò una lista in cui il lattosio è in dosi trascurabili, se non addirittura assente.
Asiago, Caciocavallo, Caciotta toscana, Emmental, Fontina, Gorgonzola, Grana Padano e Parmigiano-Reggiano( entrambi con stagionatura superiore a 30 mesi), Mascarpone, Pecorino , Pecorino romano, Provola affumicata, Provola dolce, Provolone piccante, Robiola, Scamorza, Taleggio.
Questa lista contiene i formaggi da me stessa testati quando la mia intolleranza era ancora bassa e potevo tollerare un pò di lattosio senza problemi. Naturalmente, poichè l’intolleranza al lattosio presenta variazioni da persona a persona e spesso è così alta da non permettere neppure l’ingestione di questi formaggi, prima di rinunciare, vale la pena fare una piccola prova con un piccolissimo pezzo e vedere come si comporta il vostro organismo, potrete aumentare la dose se non avrete sintomi o purtroppo sarete costretti a rinunciare.
Naturalmente se avete un intollerante a cena, per tornare all’inizio di questo articolo, accertatevi che la sua intolleranza sia bassa, prima di fargli un pasto con formaggio e soprattutto ricordatevi di non accumulare pietanze in cui ci siano più cose con formaggi o prodotti ad alta digeribilità, perchè l’ intolleranza al lattosio funziona per accumulo e finireste per far ingerire una dose eccessiva di lattosio.
N.B. Altre liste presentano anche la mozzarella, lo stracchino e la caciotta fresca, ma a me hanno dato qualche disturbo. Però si trovano in commercio stracchino, mozzarella e ricotta senza lattosio, se avete voglia di mozzarella, o se volete gustarvi una buona pizza.
Oppure potete prepararvi il vostro formaggio da soli, seguendo la ricetta che trovate qui
Può darsi però, che la vostra intolleranza non vi permetta di tollerare neppure i formaggi presenti in questa pagina. Un ottima alternativa è data dai formaggi vegani, preparati con latte vegetale e insaporiti con erbe e frutta secca. Personalmente trovo molto buoni il no-muh, nelle sue diverse qualità ( soprattutto il no-muh alle noci) che si può anche grattare sulla pasta, il tofu alle erbe, il tofu spalmabile, la mozzarisella alle alghe, che ha un vago sentore di gorgonzola e la mozzarisella affumicata da mettere sulla pizza al posto della mozzarella, entrambe preparate con latte di riso. Per consiglio personale, non cercate il gusto del formaggio fatto con latte nei formaggi vegani, ma provateli come piacevole alternativa e ne rimarrete stupiti.
Foto gentilmente concessa:
http://fattinotare.altervista.org/cosmofood-expo-2014-andare-in-fiera-conviene/

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento